Petra Delicado – e quanto genio anche solo nell’appoggiare su un ossimoro il nome della tua protagonista – è tornata, ed è un ritorno in grande stile. 

“La donna che fugge” é un giallo solido come la “petra”, in cui ogni aspetto narrativo sta perfettamente al suo posto e nulla sembra forzato: rifugge il mistero impossibile, vede svilupparsi pochissima azione, non eccede in violenza truculenta. Niente effetti speciali, nessun fuoco d’artificio ma “solo” – e mai virgolette furono più opportune – il declinarsi di una grandissima umanità, rappresentata da una coppia di investigatori che più riuscita non si può, protagonisti di dialoghi memorabili e avvinghiati in una amicizia che è più profonda di quanto loro stessi possano immaginare.

Ed è in questo che “Una donna in fuga” diventa un giallo “delicado”: un romanzo in cui i sentimenti accarezzano il lettore, in cui ogni relazione – anche quella apparentemente più insignificante – ha una ragione d’essere, e in cui l’eterna dicotomia lavoro-affetti, professione-famiglia esplora sensazioni ed emozioni che sono in fondo di tutti noi.

Sulla trama, che prende il suo avvio da un omicidio nell’ambiente della ristorazione ambulante, non vi farò il torto di fornire anticipazioni: mi limiterò ad osservare che il lettore più attento e più avvezzo al genere (mi vanto di esserlo) potrebbe arrivare alla soluzione con qualche decina di pagine di anticipo, ma non importa: le ultime righe di “Una donna in fuga” riserveranno comunque un gran colpo di scena di cui avvertiremo le conseguenze nei prossimi, attesi volumi della saga.


AutoreAlicia Gimenez-Bartlett
TitoloLa donna che fugge
EditoreSellerio
CollanaLa memoria
Anno di Pubblicazione2024
N° pagine310
ISBN978-8838946523
Amazon.itcartaceo 16,15 €, ebook € 9,99

Riassumendo
  • 7.5/10
    Il ritorno di Petra - 7.5/10
7.5/10

Quarta di copertina

Nei mesi successivi alla pandemia, nella caratteristica plaza del Nord di Barcellona, si svolge la settimana gastronomica alla presenza di un certo numero di food truck, i camion ristorante che offrono cibo di strada o specialità culinarie delle più svariate regioni del mondo. Sull’evento piomba gelido un fattaccio di sangue.

Rispondi