Noi veri malati di libri e liste Facciamo spesso riferimento alla “lista dei 1001 libri da leggere” a cura di Peter Boxall (nei siti di lingua anglofona è proprio denominata “Boxall list”).

Per dare ancora maggior corpo a questa forma di psicosi, va però sottolineato che di “Boxall list” ne esistono almeno cinque: nella sua versione originale, sono tante infatti le edizioni, pubblicate rispettivamente nel 2006, 2008, 2010, 2012 e 2018. Non tutte, ahinoi, sono state pubblicate in Italia. 

Se – ed è un grande se – non ho ricostruito male, in particolare l’ultima è inedita in Italia, e raccoglie (prevedibilmente) alcuni titoli che non potevano essere inclusi nella più diffusa lista dei 1001 semplicemente perché non erano ancora stati scritti. Quella che ritrovate tradotta in italiano su diversi siti è infatti la lista del 2008, che riconoscerete agevolmente perché si chiude con “Animal” di Indra Sinha

Per quelli ancora più malati di me, qui trovate un file riassuntivo (ahimè, titoli in inglese) con tutte le edizioni della lista.

Scoprirete che:

– i titoli presenti in almeno una delle edizioni sono 1.318;

– i titoli costantemente presenti (si intende in tutte le edizioni) sono 706;

– per effetto degli ingressi e delle uscite nelle edizioni “intermedie”, la differenza fra le liste del 2008 (la più diffusa alle nostre latitudini, come detto) e quella del 2018 (inedita in Italia) è significativa, in particolare per quanto riguarda i titoli editi dopo il 2000.

Queste nel dettaglio entrate ed uscite fra le due edizioni:

Da oggi, al link della pagina dedicata di questo sito trovate una versione 2018 italiana, in cui spero di non aver commesso troppi errori. Il link per un comodo download della lista è in cima alla pagina, se sentite il bisogno di crearvi una vostra mappatura.

Buone letture! 

Riassumendo

Riassumendo

Le liste di 1001 libri da leggere sono innumerevoli prendetele per quello che sono, cioè un modo per scoprire nuove letterature!

1 pensiero su “Le (varie) liste di 1001 libri da leggere”

Rispondi