Tag: classici


Recensione Dispacci di Michael Herr: la guerra del Vietnam in letteratura
09 Gen 2017
8.0/10

Recensione Dispacci di Michael Herr: la guerra del Vietnam in letteratura

A volte ti fanno una domanda e l’unica risposta che puoi offrire è: “Dipende” (segue nella mente un noto motivetto spagnoleggiante). Tipo, c’è stato un periodo in cui avevo delle pretese da fotoamatore serio e molto compunto, e regolarmente qualcuno mi domandava: “Chi è il tuo fotografo preferito?”. La risposta, ovviamente, “dipende” da un sacco di fattori, primo fra tutti la tipologia di immagini. Mi...

Continua a leggere


L’Inferno di Henri Barbusse
15 Ott 2016
5.5/10

L’Inferno di Henri Barbusse

Sono abbastanza certo di aver approcciato Barbusse con il libro sbagliato. Mi spiego: l’autore francese, noto ahilui anche per una agiografia di uno dei più feroci dittatori della storia dallo sfortunato titolo “Stalin. Un nuovo mondo visto attraverso un uomo” (…), diede alle stampe nel 1916 un romanzo basato sulle sue esperienze al fronte durante la prima guerra mondiale. Barbusse era ferocemente comunista e antimilitarista,...

Continua a leggere


A sangue freddo di Truman Capote (e fumetto)
02 Ott 2016
9.0/10

A sangue freddo di Truman Capote (e fumetto)

Ho letto A sangue freddo di Truman Capote una decina di anni fa (almeno). Capisco perfettamente perché abbia scosso il mondo della letteratura alla sua uscita durante gli anni Sessanta: nonostante fossi già avvezzo e direi vaccinato ad ogni tipo di romanzo-reportage, nonostante fossi ormai abituato ai documentari sulle stragi più efferate e nonostante i miei occhi avessero assistito a decine di colpi di scena...

Continua a leggere


Da una foto a una recensione: Amok di Stefan Zweig
08 Ago 2016
8.0/10

Da una foto a una recensione: Amok di Stefan Zweig

Questa recensione nasce da una foto. Qualche tempo fa, ero alla ricerca di immagini con cui illustrare un post su Stefan Zweig: un autore di cui mie pensosamente innamorato, nel senso che non si tratta del tipo di letteratura che ti fa colpire da Cupido sul miocardio con una freccia cuoriciosa molto-anni-80. Ci devi pensare, e io ci avevo pensato un po’, stabilendo che, sì,...

Continua a leggere


Recensione Tropico del Cancro di Henry Miller
04 Ago 2016
5.0/10

Recensione Tropico del Cancro di Henry Miller

Giuro, io a volte non capisco. Sarà che non ho mai amato eccessivamente i flussi di coscienza, sarà che l’autobiografico protagonista è simpatico come una chiamata da un call center mentre sei sotto la doccia, sarà che l’idea che un artista debba per forza essere maledetto (e ovviamente indigente) ha smesso di affascinarmi circa ventitré anni fa, ma come Tropico del Cancro possa essere considerato...

Continua a leggere


Il mastino dei Baskerville (in TV e non)
28 Lug 2016
6.5/10

Il mastino dei Baskerville (in TV e non)

L’altra sera ci stavamo guardando una trasposizione televisiva moderna di Sherlock Holmes. Non si tratta del simpaticissimo “Elementary” – che pure di tanta fortuna gode tra le mura domestiche di casa d’Agostino – ma di “Sherlock”, serie TV di realizzazione britannica contraddistinta da scelte registiche davvero interessanti e da una splendida fotografia. Che si tratti dell’Holmes più antipatico del millennio è un puro dettaglio, che...

Continua a leggere


Il giro del mondo in 80 giorni
22 Mag 2016
7.5/10

Il giro del mondo in 80 giorni

Sarò un inguaribile romantico, ma è stato impossibile cominciare a leggere il romanzo forse più famoso e amato di Jules Verne senza provare un bel po’ di emozione. Naturale: si tratta di pagine che hanno spinto verso l’avventura, fatto sognare, accompagnato le fantasie di giovani e meno giovani per quasi un secolo e mezzo, ed è difficile immergersi nelle avventure dell’eccentrico Phileas Frogg e del fido...

Continua a leggere


Grandi speranze di Charles Dickens
15 Gen 2016

Grandi speranze di Charles Dickens

“Ed ogni tanto fai pensieri strani”, cantava – e canta – uno con la voce roca. E la prima riflessione una volta terminata la rilettura di uno dei più celebri romanzi ottocenteschi, certamente fra i più noti di quel prolifico autore che fui Charles Dickens, era certamente un “pensiero strano”: mi rendo conto di lanciare una provocazione gratuita, ma nel corso del tempo trascorso insieme...

Continua a leggere