CAPIT-MUNDI

Il Museo per la memoria di Ustica a Bologna

Il Museo per la memoria di Ustica ha un piccolo ingresso, in cui si è accolti da qualche pannello esplicativo e dalla biglietteria (l’ingresso è gratuito). Sulla destra si apre una porta e.. BAM. A me è successo proprio così: BAM. Dietro di me c’era mia moglie, ma per un lunghissimo secondo non sono riuscito ad avanzare e quindi a farle strada. BAM. (Quanto può...

Continua a leggere

Il Museo per la memoria di Ustica a Bologna

War on wall: una mostra fotografica all’East Side Gallery

Fino al prossimo 25 settembre 2016, hai un motivo in più per visitare Berlino. E’ una mostra di fotografia ed è ospitata da uno dei luoghi più suggestivi e significativi d’Europa. Se scendi dalla U-Bahn alla stazione di Berlin Warschauer Strasse, ti basterà seguire il flusso di gente: sono diretti verso l’East Side Gallery, oggi considerata la più lunga galleria d’arte all’aperto del mondo. E’...

Continua a leggere

War on wall: una mostra fotografica all’East Side Gallery

Il Memoriale dell’Olocausto di Berlino

In primo momento ti lascia del tutto perplesso. Vedi solo dei blocchi di cemento di altezza differente e la distanza non aiuta a coglierne il senso. Quando ti avvicini, poi, il primo pensiero va agli adolescenti che si fanno i selfie, alla coppia di innamorati che si bacia, alla turista distesa al sole berlinese, neppure troppo vestita. Poi però ti addentri nel labirinto segnato dai...

Continua a leggere

Il Memoriale dell’Olocausto di Berlino

Acquario Civico di Milano

Molti milanesi non ci sono mai stati, e per tanti altri è stata una scoperta solo dopo il restauro del 2006. A me è sempre piaciuto tanto: in via Gadio 2, proprio dietro il Castello Sforzesco, c’è una palazzina in purissimo stile liberty datata 1906, anno – penso un po’ – di Expo Milano. Ospita uno tra gli acquari più antichi d’Europa e lo capisce fin dall’ingresso, tra...

Continua a leggere

Acquario Civico di Milano

Il Sacrario di Redipuglia

C’è stato un periodo nella mia adolescenza in cui ogni occasione era buona per fare un salto a Redipuglia. Quei primi vagiti di libertà si concretizzavano con una bicicletta da inforcare, il lungo rettilineo che porta a Ronchi, un paio di salite da affrontare. E un luogo in cui mi sembrava di percepire una sorta di pace, mentre già mi rendevo conto che pronunciare quella parola...

Continua a leggere



Capitolo23