Recensione Mio fratello rincorre i dinosauri di Giacomo Mazzariol

Recensione Mio fratello rincorre i dinosauri di Giacomo Mazzariol
27 Dic 2018

Certo, gli anni passano e io sto invecchiando. Il che ha due effetti: 1. diminuiscono le mie possibilità di vedere l’Unione in serie A e 2. mi commuovo facilmente.

Ma tralasciando gli effetti chimici dell’avanzamento d’età sui miei dotti lacrimali (non mi era ancora successo di svegliare MoglieRiccia perchè stavo leggendo e singhiozzando insieme), non vorrei che mi fraintendiate: Mio fratello rincorre i dinosauri, opera prima di Giacomo Mazzariol che racconta – come già meravigliosamente fatto nel video The Simple Interview che trovate su Youtube cliccando qui – la sua storia e quella del fratello Giovanni, che ha la sindrome di Down, non è un libro scritto per suscitare facili emozioni.

Mio fratello rincorre i dinosauri è un libro Vero, con la maiuscola. Che non nasconde in nulla la fatica e, in qualche frangente, neppure il dolore, senza intenti pietistici e senza banalità. Ecco, Mio fratello rincorre i dinosauri è un libro semplice, di quella semplicità del cuore di cui ci ha dotato l’Altissimo. Semplice in quel senso lì, si. Banale, mai.

E comunque, due ore prima stavo ridendo a crepapelle con lo stesso libro in mano. Perchè Mio fratello rincorre i dinosauri è anche divertente, in alcuni suoi punti, e la scena dal medico farebbe sorridere anche un clown triste.

E mi rendo conto che questa non è una recensione, ma un fluire incostante di pensieri. E aggiungerei che nonmenefregaunacippa, se son riuscito a dire che Mio fratello rincorre i dinosauri è un libro che vale davvero la pena leggere.

share

Alfonso d'Agostino

Rispondi

Capitolo23