Monthly Archives: luglio 2016


Il giardino di cemento di Ian McEwan
30 Lug 2016
6.5/10

Il giardino di cemento di Ian McEwan

Ci sono angoli dell’animo umano che sono cantine oscure, fredde e che mettono paura. Devo forse averlo già detto in un’altra recensione, non ricordo quale, ma una delle paure più grandi che vivevo da bambina era quando papà mi mandava in cantina a prendere una bottiglia di vino per la cena. Facevo la dura, ma in realtà la cosa, tutte le volte, mi terrorizzava. Non...

Continua a leggere


Treni strettamente sorvegliati: un capolavoro
30 Lug 2016
9.0/10

Treni strettamente sorvegliati: un capolavoro

Di Hrabal, conoscevo un solo – e un po’ più che splendido – romanzo: Una solitudine troppo rumorosa, un libro che per motivi adesso troppo lunghi da raccontare ha segnato un pezzo della mia esistenza. Mi limiterò a scrivere soltanto questo: si trattò di una illuminazione di così lunga durata da impedirmi di fatto di affrontare una seconda opera dello scrittore ceco.  A distanza di...

Continua a leggere


Target America: corsa senza fiato
29 Lug 2016
7.0/10

Target America: corsa senza fiato

L’F-104 non era un aereo bello nel senso più estetico del termine. Qualcuno lo chiamava “Spillone”, da altri era definito “Fabbricatore di vedove” e non serve molta immaginazione per comprendere il perché. Sembrava un missile a cui fossero state attaccate delle protesi che solo un certo grado di fantasia poteva portare a definire ali. Ciò nonostante, aveva una sua eleganza ed era, sopra ogni cosa,...

Continua a leggere


Il mastino dei Baskerville (in TV e non)
28 Lug 2016
6.5/10

Il mastino dei Baskerville (in TV e non)

L’altra sera ci stavamo guardando una trasposizione televisiva moderna di Sherlock Holmes. Non si tratta del simpaticissimo “Elementary” – che pure di tanta fortuna gode tra le mura domestiche di casa d’Agostino – ma di “Sherlock”, serie TV di realizzazione britannica contraddistinta da scelte registiche davvero interessanti e da una splendida fotografia. Che si tratti dell’Holmes più antipatico del millennio è un puro dettaglio, che...

Continua a leggere


La mia esperienza con Pokemon Go
27 Lug 2016

La mia esperienza con Pokemon Go

Disclaimer: nessun Piccacciù (o come stracacchio si scrive) è stato molestato nella redazione di questo post. Mi stavo interrogando sul modo migliore per raccontare di Pokemon Go e, complici il sole estivo a candela sul cranio e la mancanza di beveraggi, ho pensato ad uno sdoppiamento intervistatorio di personalità. D: Posso dire che mi sembra una vaccata? R: Puoi. Ma ora proseguiamo che ho già...

Continua a leggere


Heat Wave: dalla serie TV al romanzo
25 Lug 2016
7.0/10

Heat Wave: dalla serie TV al romanzo

Oggi ho scoperto che si chiamano pseudobiblum. Hai presente quando in un libro o in un film compare un altro libro che non è mai stato scritto ma che è funzionale alla trama? Ecco, quello è uno pseudobiblum. Quindi oggi ho letto uno pseudobiblum. Ci sono un paio di motivi per i quali non sto andando in giro tronfio come un pavone nella stagione dell’amore...

Continua a leggere


Da dove vengo io: un grande Simone Sarasso
19 Lug 2016
8.5/10

Da dove vengo io: un grande Simone Sarasso

Meyer Lansky, Bugsy Siegel, Frank Costello e Lucky Luciano: figure della mala americana a metà tra leggenda e realtà, tra il mito e la cronaca nera. Ma non vi sto per introdurre un saggio sulla criminalità d’Oltreoceano degli Anni Venti, oh no no no: vi sto annunciando che Simone Sarasso ha fatto nuovamente centro con Da dove vengo io, e che non vedo l’ora di...

Continua a leggere


BERLIN - JULY 09:  The Italian players and coaching staff celebrate with the World Cup trophy following their victory in a penalty shootout at the end of the FIFA World Cup Germany 2006 Final match between Italy and France at the Olympic Stadium on July 9, 2006 in Berlin, Germany.  (Photo by Shaun Botterill/Getty Images)
16 Lug 2016

Dieci anni fa Campioni del Mondo

Mi rendo conto che ci son cose più serie di cui occuparsi, ma prendiamoci un istante di respiro da camion impazziti fra la folla e treni lanciati sullo stesso binario: da sempre l’antidoto più lieve per un momento di dolore e di sgomento è il ricordo, e un ricordo collettivo di felicità può aiutare, anche se per un brevissimo lasso di tempo. Era l’estate del...

Continua a leggere


Il viaggio di Felicia di William Trevor
09 Lug 2016
7.0/10

Il viaggio di Felicia di William Trevor

Leggevo Il viaggio di Felicia e pensavo a una canzone – certamente “minore” – di Guccini. E tua madre, che da madre qualche cosa l’ ha intuita e sa leggere da madre ogni tuo sguardo: devi chiederle perdono, dire che ti sei pentita, che hai capito, che disprezzi quel tuo sbaglio. Però come farai a dirle che nessuno ti ha costretta o dirle che provavi...

Continua a leggere


Recensione Sofia veste sempre di nero di Paolo Cognetti
09 Lug 2016
8.0/10

Recensione Sofia veste sempre di nero di Paolo Cognetti

Ci sono libri che porti a casa perché hanno una bellissima quarta di copertina, ci sono romanzi di cui ti attira follemente la copertina, ci sono volumi che sfogli in libreria e non puoi evitare di portare alla cassa perché sei rimasto rapito da una frase, un’immagine, un paragrafo. E poi ci sono libri che leggi perché te ne hanno parlato con grande entusiasmo, e...

Continua a leggere



Page 1 of 212